Eccoci giunti nel cuore della Milano Fashion Week che, cominciata il 17 settembre, arriverà fino al 23, con un programma che contempla 58 sfilate, 110 presentazioni e 54 eventi.
Insomma, un totale di ben170 collezioni, tra le quali nunerosi debutti:  DROMe, Boss e Peter Pilotto, e pe proposte nuove di N°21, Philosophy di Lorenzo Serafini, Msgm, Arthur Arbesser, Marco De Vincenzo e Gabriele Colangelo .
Inoltre, la Camera Nazionale della Moda Italiana ha presentato la nona edizione del Fashion Hub Market, presso lo Spazio Cavallerizze del Museo della Scienza e della Tecnica.
In esposizione ci saranno le collezioni prêt-à-porter e gli accessori di 6 brand emergenti: Apnoea, Carmelina Raco, Caterina Gatta, Delirious, Vanta Design Studio, Woobag, marchi che hanno sviluppato le loro collezioni basandosi sull’artigianato e sui metodi tradizionali di produzione.
Per quanto riguarda le nuove proposte,  4 giovani brand africani hanno presentato le collezioni primavera/estate 2020.
Come di consueto, la Camera Nazionale della Moda Italiana ha commissionato un fashion film per documentare rassegna.
Quest’anno, l’idea della Creativity Factory The Blink Fish, è sfociata in Hotel MFW, che presenta diverse stanze dell’hotel Mandarin Oriental di Milano, raccontando gli ospiti che partecipano alla fashion week milanese.  Il tema centrale del film, sono inclusione, diversità e unicità, ideali più volte promossi nella manifestazione.

Credits Immagini: Graziait