venerdì, Aprile 16

Alla Fondazione Beyeler apre la mostra RODIN/ARP

Entrambi i maestri si distinguono per la loro straordinaria portata innovativa e per il gusto della sperimentazione

Pietre miliari dell’arte scultorea, le opere di Rodin e di Arp illustrano in modo mirabile e paradigmatico alcuni aspetti fondamentali nello sviluppo della scultura moderna.

Rodin, per esempio, introdusse in quest’arte idee radicali e nuove possibilità di espressione che in seguito Arp riprese e ampiamente svolse, reinterpretò o talora contrastò nelle sue forme biomorfe. Sebbene non sia stato finora accertato se Rodin e Arp si fossero mai incontrati di persona, le loro opere evidenziano numerose concordanze e affinità artistiche come anche differenze, il che rende l’accostamento delle loro inconfondibili creazioni un’esperienza visiva particolarmente rivelatrice.

La mostra riunisce opere iconiche come Il pensatore e Il bacio di Rodin o Tolomeo e Torso di Arp, ma anche opere meno note dei due maestri dalle quali spesso traspaiono ancor più i loro legami artistici.

Ideata dalla Fondation Beyeler, Riehen/Basilea, in cooperazione con il Museum Arp Bahnhof Rolandseck, Remagen, la rassegna è organizzata in collaborazione con il Musée Rodin, Parigi, e curata dal Dr. Raphaël Bouvier, Fondation Beyeler.

La «Rodin/Arp» la celebre Anne Teresa De Keersmaeker, una delle maggiori coreografe del nostro tempo, presenterà una nuova performance di danza la cui prima si terrà alla Fondation Beyeler tra il 29 gennaio e il 14 febbraio 2021. De Keersmaeker raffronta il suo intervento coreografico Dark Red con gli universi scultorei di Auguste Rodin e Hans Arp.

L’energia palpabile promanata dall’ossessione di Rodin per il corpo umano e il suo implicito potere narrativo come anche la spinta di Arp verso l’emancipazione formale trovano un’eco immediata nella sperimentazione coreografica di De Keersmaeker, che esplora le capacità di astrazione del corpo umano e struttura il movimento nel tempo e nello spazio.

La mostra è stata resa possibile grazie al sostegno di:

Beyeler-Stiftung
Hansjörg Wyss, Wyss Foundation
Dr. Christoph M. Müller e Sibylla M. Müller
Don Quixote II Foundation
Fondation Coromandel
Sulger-Stiftung
Così come una fondazione e donatori che vogliono rimanere anonimi

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: