[ngg_images source=”galleries” container_ids=”265″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”480″ gallery_height=”720″ cycle_effect=”fade” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”0″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

” L’esperienza della danza, la sua verità più intima, il fatto che sia un mezzo di espressione universale e la radicalità dei gesti della danza contemporanea hanno stimolato la mia immaginazione “. Con queste parole Maria Grazia Chiuri ha svelato la nuova collezione Dior: una collezione fluida che vede la partecipazione di Sharon Eyal, nota coreografa di fama mondiale. 

In passerella, ballano donne vestite di eleganza e leggerezza, con ampie gonne di tulle e abiti impalpabili e impreziositi da piume, le caviglie fasciati da nastri di scarpe con tacchi in plexiglass trasparente. Ma la Chiuri conosce bene le sfaccettature femminili, e aggiunge il denim che viene declinato su stampe tie dye e fantasie etniche, il tutto per dare vita a bluse ricamate abbinate a tutù; non mancano i completi sartoriali, punto forte della maison, mixati a leggings e maglie in rete A completare i look? Ci pensa la Saddle Bag, nuova it bag dal successo inarrestabile.

Finale ©Adrien Dirand

Credits Immagini: Courtesy of Press Office