venerdì, Giugno 18

Apre il Tornabuoni, una chicca nel cuore di Firenze

Lo studio Andrea Auletta Interiors si è occupato della progettazione dell’Hotel Il Tornabuoni, a Firenze

Pensato per un’utenza di lusso ed internazionale, l’hotel è dotato di ben 63 camere e tre diverse offerte di ristorazione. Entrando, si viene accolti da una tipica atmosfera signorile fiorentina.

 Il cuoio delle sedute evoca atmosfere raffinate con un tocco di natura, l’armonia dei grigi e dei beige contribuisce al relax e induce al gioco della memoria. Nell’alternarsi della luce diurna e dell’illuminazione notturna, il dehors del piano terra ripropone le stesse armonie dello spazio interno, giungendo a creare un ambiente raccolto e intimo anche all’esterno, dove il verde araldico delle tende aggiunge un tocco di raffinatezza e comfort.

Al quarto piano si apre su una elegante terrazza il ristorante ‘Lucie Gourmet’ che declina sapori di gusto più internazionale con un taglio di piacevole ricerca. Il ristorante del quarto piano coniuga audacemente il rosa e il pavone, ma qui, questi colori antagonisti dialogano con grazia ed eleganza per creare, insieme alle comode sedute e ai complici divanetti, uno spazio ospitale che predispone al rito raffinato della convivialità.

UNA SORPRESA CHE INCANTA

Fuori schema, ma proprio per questo accattivante, è il bar Café&Champagne al piano terra, un tocco di originalità per chi voglia riposare il proprio palato dai potenti vini Supertuscan con le bollicine nobili e sfiziose dello champagne. L’hotel si caratterizza nelle sue aree per l’originalità negli elementi decorativi e per altri sorprendenti e singolari dettagli, evocativi di una natura tranquillizzante e stilizzata, dalla pietra alle farfalle in volo, che avvolge nel comfort e in una storicità rispettata e leggera gli ospiti di questo albergo.

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: