Ethical jewellery – Chelsy Davy lancia Aya

Vi siete mai chiesti da dove provengono i gioielli che indossate, che vedete in vetrina o sulle riviste dei giornali? Per molto tempo, non si è saputa la provenienza certa dei preziosi o le condizioni in cui fossero portati alla luce, ma da qualche anno a questa parte un forte senso etico si è sviluppato all’interno del settore dei preziosi, ed da qui che nasce AYA.

Nata da un’idea di Chelsy Davy, AYA unisce in sè uno spirito cosmopolita e senza tempo ad un design di ispirazione africana, così come i colori intensi e vibranti, continente che ha una forte influenza sulla sua fondatrice nonchè sua terra natia.

AYA è nata dal mio amore per l’Africa e la sua gente e la mia ammirazione per le sue pietre preziose“, con queste parole Miss Davy lancia questa nuova linea che è realizzata con gemme proveniente da tutta l’Africa. La prima collezione porta un nome esotico e nasce da un vissuto molto vicino alla sua ideatrice:”Ho disegnato la magior parte della collezione Zambezi mentre ero nella mia River House a Zambezi, che è costantemente circondata da elefanti, questo forse spiega probabilmente perchè la zanna è così presente nel design“.

Realizzata a Cape Town, la Zambezi Collection copre un’ampia gamma, dai pendenti agli orecchini, dagli anelli ai bracciali e i bangles, tutti realizzati con oro 18k.

Tra tutti spiccano gli orecchini Mosi-Oa-Tunya (Fumo che Tuona, in riferimento alle cascate di Vittoria), piccole zanne d’oro con pietre preziose incorporate che oscillano delicatamente appese ad una catena d’oro, il bracciale Nyami-Nyami ( nome del dio del fiume Zambezi, che secondo le leggende della gente di Tonga si annida tra le acque profonde dei fiumi e protegge la gente dai momenti difficili), in cui piccole zanne dorate di alternano a gemme entrambi appesi ad una sottile catena dorata, e la collana Toka-Leya: due catenelle leggere d’oro che tengono un ciondolo dal degisn allungato e rigido e al cui centro è collocata una pietra preziosa.

Disponibile dall’estate 2016 ( presso Plukka, Londra, o sul sito ufficiale) AYA non è solo una collezione di gioielli, ma ha anche un fine più nobile. “La mia passione per la terra natia e quello che offre mi ha ispirato a creare AYA che non solo mostra pezzi preziosi dell’Africa, ma il suo intento è di diffondere l’istruzione in Africa. Siamo impegnati a finanziare il miglioramento delle scuole nelle zone circostanti le miniere di pietre preziose, come la costruzione di aule, fornire scrivanie e libri da cui imparare. Come il nostro ex presidente e una delle mie ispirazioni, Nelson Mandela, ha detto una volta, ‘L’istruzione è l’arma più potente che può essere utilizzato per cambiare il mondo. Ci credo. E credo che noi dovremmo continuare la sua eredità “, con queste parole Miss Davy racconta il volto charity di AYA, piccoli preziosi in grado di fare la differenza per molti.

 

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/ethical-jewellery-chelsy-davy-lancia-aya/

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *