Behind the scenes – il making of della Dior Book Tote

 

Intrecci di colore, qualità, ed un alto tasso di glamour. Da queste tre caratteristiche nasce la Dior Book Tate, morsa must di Dior, candidata a diventare la borsa IT di questa estate. A rendere unica questa borsa della maison francese è il suo motivo grafico, realizzato con oltre quindici sfumature di verde, arancio, rosso, fucsia, viola e blu. Ma come nasce una It Bag? Quali sono i segreti che si celano dietro la sua creazione?

Un intreccio unico e complesso, realizzato in Umbria, ne costituisce la trama, ben oltre trentadue ore di lavoro e più di un milione e duecentomila punti di cucitura servono per realizzarla. La geometria dell’intreccio riflette la geometria del design della Dior Book Tate dove, tra tanto colore spicca la firma “Christian Dior Paris” in nero, che richiede una particolare tecnica di impuntura per creare l’effetto in rilievo. Ciascun pezzo della Dior Book Tote è realizzato separatamente, e solo dopo la realizzazione di ciascuno viene montata a mano da un artigiano, a partire dai due manici rotondi, immaginati con una lunghezza che consente di portare la borsa a mano o a spalla.

All’interno della borsa, è presente in rilievo la dicitura “Christian Dior Paris, made in Italy” in nastro dorato su pelle. Assemblate a mano, le parti laterali e centrali vengono poi cucite tra loro con una macchina da cucire. Dopo un ultimo controllo, la borsa è pronta da portare per svelare i suoi delicati giochi di sfumature.

 

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/dior-book-tote-making-of/

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com