Foscarini racconta come “Fare Luce” – Milano Design Week #11

 

Ad Euroluce, Foscarini ci accoglie in uno stand di 880 mq progettato da Ferruccio Laviani, che racconta: “Pensare ad un nuovo stand per Foscarini in occasione del Salone del Mobile ha significato per me cercare di raccontare due facce dell’azienda”.

E il risultato è una “duplice” scenografia, vista dall’interno e dall’esterno. Da fuori lo spazio colpisce per il rigore formale e per una sorta di maggiore severità, mentre la visione interna è più rilassata, giocosa e intima. Il logo Foscarini viene frammentato in grandi light-boxes che indirizzano verso il cuore dello stand: una grande teca in vetro, quasi museale, che racchiude al suo interno la collezione 2017 e le icone dell’azienda. La visita all’interno dello stand Foscarini è un vero dialogo tra le diverse anime del brand, lampade inedite e un racconto ricco di sfaccettature: in poche parole “Fare Luce”!
Sfogliando la gallery troverete le foto dell’allestimento e alcuni prodotti come la lampada destrutturata Filo di Andrea Anastasio, la poetica Satellight di Eugeni Quitllet e la lampada da parete Lumiere XXL e XXS di Rodolfo Dordoni.

Design in pillole

Le diverse espressioni del brand alla Design Week:
un poetico allestimento di Giovanni Maria Filindeu per Foscarini Spazio Brera
un libro a cura di Beppe Finessi
una serie di video d’autore di Gianluca Vassallo
in fiera al padiglione 11 stand A19-B18

 

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share

Autore dell'articolo: Fiammetta Gamboni

Design Editor, Lifestyle Contributor