Time to say goodbye – l’ultima collezione di Lagerfeld per Chanel

Era la sfilata più attesa, ma anche quella che si sperava non arrivasse mai, per non dover dire davvero addio. Un’atmosfera triste al Grand Palais, mancava l’aura di Karl Lagerfeld, il suo spirito era presente nell’enorme scenografia curata, tra neve e chalet finti, ma tutto quel bianco ha acuito solo il dolore. Un minuto di silenzio e Cara Delevingne compare in passerella, torna a sfilare per celebrare un uomo che nel suo talento, nella sua bellezza unica, ha sempre creduto. In passerella fa il suo debutto Penelope Cruz, neo ambassador della maison, torna Binx Walton, anche lei musa scoperta da Lagerfeld, Maria Carla Boscono, Kristen Stewart i prima fila.

L’ultima collezione di Lagerfeld per Chanel porta il pubblico in montagna, fra morbidi e avvolgenti cappotti in pied de poule, completi con mantelle total color, graziosissimi e smanicati abiti total white con vaporose e corte gonne, maglie con profondi scolli a V dove campeggiano le due C della maison; a completare il look, ci pensano cappelli dalla tesa larga calati fin sugli occhi, marsupi con logo e occhiali da sciatore.

Al termine della sfilata, grandissima commozione sulle note di Heroes di David Bowie, la stessa colonna sonora che ha chiuso la sfilata di Fendi all’ultima Milano Fashion Week: tutte le muse di Lagerfeld, tra lacrime e applausi, hanno celebrato il loro mentore.

Gone, but never forgotten.

Credits Immagini: Vogue UK

Immagini collegate:

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com