La sisterhood di Dior

Dior apre col botto la settimana della moda parigina. In una scenografia ideata da Tomaso Binga dove le lettere dell’alfabeto sono rappresentate da un corpo femminile, Maria Grazia Chiuri strizza l’occhio agli anni ’50, alla figura iconica della ribelle ma snob principessa Margaret, fan della maison, e reinterpreta i codici stilistici dell’epoca: riprende il blouson […]