mercoledì, Dicembre 2

Tag: paris haute couture

I trend dalla Paris Haute Couture fanno sognare tra guanti, piume e abiti principeschi
The Auburn Girl

I trend dalla Paris Haute Couture fanno sognare tra guanti, piume e abiti principeschi

Guardiamo le 10 tendenze della Paris Haute Couture che ci hanno fatto restare abocca aperta, ed innamorare, dal primo sguardo. Il tie-dye sivfa trend di lusso, le sfumature multicolore, diventano sinonimo dell'eleganza raffinata e non casuale. I guanti colorati, come nella miglior tradizione anni ottanta, saranno indossato con tutti i capi. Siano in pelle, in seta o a effetto glossato, lunghissimi o corti, poco importa. Saranno il dettaglio chiave per ogni look. Il color oro sarà la new entry di stagione, nell'Alta Moda primaverile. Simbolo di opulenza per antonomasia, ha campeggiato nelle passerelle, facendo sognare le principesse contemporanee alle sfilate. I cappelli maxi:portatori di allure teatrale  saranno un must, e, più saranno estrosi, più faranno tendenza. Li abbiamo visti s...
Haute Couture: ecco  il sogno parigino per il prossimo Autunno/Inverno
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Haute Couture: ecco il sogno parigino per il prossimo Autunno/Inverno

L'Haute Couture parigina, con le sfilate per il prossimo autunno/inverno, ha fatto sognare. Il re della dimensione onirica si riconferma Giambattista Valli, con i suo abiti fatto di decine di metri di tulle,  declinato nei colori più femminili, dal rosa al fucsia, passando per il lilla. Anche la maison Schiaparelli gioca con abiti da bambola, prediligendo il taffetà, ma mantenendo le stesse cromie. Stupisce la sfilata di Van Harpen, con abiti tridimensionali, che, anche nei colori basici del bianco e nero, lasciano a bocca aperta, creando effetti ottici inaspettati, giocando con le spirali. Azzarro punta ad un'eleganza senza tempo, che coglie il meglio degli anni ottanta e novanta. Passa da silhouette ben definite ad abiti impalpabili e morbidi, con ampie spalle. Apprezzano, inv...
Behind the door, la collezione Haute Couture di Maria Aristidou
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Behind the door, la collezione Haute Couture di Maria Aristidou

Un viaggio può essere molte cose. Un piacere, una scoperta, un'ispirazione per una collezione. E' quanto è successo a Maria Aristidou, che per la sua collezione di Haute Couture si è lasciata ispirare da un viaggio a Nicosia. Tra le strade dell'antica città dell'isola di Cipro, Aristidou si è lasciata incantare da un motivo proveniente da un'unica porta ad arco trovata. Ne nasce una collezione che è un mix di intrecci,  che unisce la semplicità della porta d'ingresso e la complessità dell'ingegneria utilizzato, e danno vita a preziosi ricami fatti a mano di maglie lussuose, abiti da tagli inaspettati ma dal design senza tema, il tutto unito da una tavolozza di colori ampia. E il viaggio continua. Credits Immagini: Courtesy Of Press Office
LA METAMORPHOSE sfila alla Paris Haute Couture
Fashion, Runway, The Auburn Girl

LA METAMORPHOSE sfila alla Paris Haute Couture

La Couture Week è appena cominciata, e tra tanti nomi noti si scoprono delle vere chicche, come la collezione di La METAMORPHOSE. Traendo ispirazione da una poesia di Guillaume Apollinaire, la collezione mostra una donna che conquista la sua femminilità, e in essa trova la sua forza. Una donna dalle mille sfaccettature, musa e leader, che si mostra al mondo incredibile e perfetta tra giochi di trasparenze dei corpetti di abiti da favola. Le gonne accarezzano le gambe e si muovono fruscianti, e ogni tanto lasciano intravedere le gambe. I colori pastello sottolineano la bellezza, mentre il bianco, dominante, conferisce luce e un certo senso di purezza. La precisione dei tagli e la cura dei dettagli sono solo un plus a tanta perfezione. Credits Immagini: Cour...
Paris Haute Couture – l’opulenza eccentrica di Armani Privè
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Paris Haute Couture – l’opulenza eccentrica di Armani Privè

[ngg_images source="galleries" container_ids="188" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="480" gallery_height="720" cycle_effect="fade" cycle_interval="10" show_thumbnail_link="0" thumbnail_link_text="[Mostra miniature]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]   Giorgio Armani incanta Parigi con una collezione Haute Couture sopra le righe. Con una sfilata presso l'ambasciata italiana a Parigi, Re Giorgio porta in passerella qualcosa di unico e spettacolare, una collezione che mixa sapientemente savoir flaire, eleganza ed eccentricità.  La collezione Armani Privé Haute Couture è un mix spumeggiante di abiti da sera opulenti, in cui la silhouette è slanciata ed è impreziosita dal tulle. Fiocch...
Il made of dell’Haute Couture secondo Dior
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Il made of dell’Haute Couture secondo Dior

[ngg_images source="galleries" container_ids="184" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="480" gallery_height="720" cycle_effect="fade" cycle_interval="10" show_thumbnail_link="0" thumbnail_link_text="[Mostra miniature]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]   La settimana dell'haute couture parigina riserva sempre grandi sorprese. Come sempre, Dior regala una prospettiva unica. Maria Grazia Chiuri si interroga sul valore dell'haute couture, sulle ferree regole della Chambre Syndicale de la Haute Couture, una su tutti ( se non la più importante) “i modelli originali devono essere disegnati dal couturier o dai suoi più stretti collaboratori a tempo pieno; gli abiti sono creati esclusivamente negli ...
Haute couture 2017 : le novità di Dior e Schiaparelli
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Haute couture 2017 : le novità di Dior e Schiaparelli

La tanto attesa settimana dell’Haute Couture parigina si è appena conclusa. Molti i brand che hanno esibito le loro creazioni primavera-estate 2017/18, e molte le novità di questa stagione, tra cui il debutto per Dior di Maria Grazia Chiuri come direttore creativo e il ritorno nell’Haute Couture di Schiaparelli. Ad aprire la settimana della moda è stata proprio la Maison Schiaparelli con la sua collezione “Chinoiserie at heart”, sfilando al 21 di Place Vendôme dove Elsa Schiaparelli aveva iniziato la propria attività di stilista. Colorata e aggraziata, la collezione possiede una leggerezza e una vitalità che solo il brand è in grado di dare. Varie applicazioni come cuori, lucchetti, buchi della serratura, aragoste vanno ad arricchire i tailleur bianchi e lunghe mantelle dal taglio se...
Buccellati e Valli – il lato prezioso dell’Haute Couture
Fashion, Jewels&Watches, The Auburn Girl

Buccellati e Valli – il lato prezioso dell’Haute Couture

La settimana della Haute Couture parigina si è già conclusa da un pò, ma l'eco del suo glamour continua a risuonare. Tra le sfilate che più hanno catturato il pubblico si annovera quella di Giambattista Valli Haute Couture ( per saperne di più non perdete Paris Haute Couture – le principesse cosmopolite di Giambattista Valli). Durante la sfilata, la maison d'alta gioielleria Buccellati ha fatto debuttare alcuni dei suoi più recenti pezzi unici. Tra volants e fiori di strass, seta, ricami e tessuti leggiadri, spiccano le collane di Buccellati, come la collana con pendente in oro bianco e giallo con smeraldi e diamanti, la collana girocollo in oro giallo e bianco con diamanti, e il collier in oro bianco e giallo con diamanti. Spazio anche ai bracciali che brillavano ai polsi delle m...
Paris Haute Couture: Maison Margela, Valentino, Viktor&Rolf, Jean-Paul Gautier
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Paris Haute Couture: Maison Margela, Valentino, Viktor&Rolf, Jean-Paul Gautier

La Paris Haute Couture ci incanta come ogni anno, tantissime le proposte e i nuovi Trends. Colori caldi e molto forti, stili passati che vedono reinterpretazioni nuove e nuove tecniche. Il passato si mescola alle novità del presente. Splendida la sfilata per Maison Margiela disegnata da John Galliano. Il designer mescola frammenti di Urban Streetwear con riferimenti ad alcuni momenti della Rivoluzione Francese, tra cui il cappotto militare e il cappello tricorno, indossato in un angolo sbarazzino, che potrebbe essere stato trafugato proprio dal guardaroba di Napoleone. Vi è un mix tra la storia francese e la realtà odierna della strada di Parigi. La Maison ha voluto esaltare il patriottismo della nazione francese attraverso una rivisitazione di periodi storici significanti nella storia ...
Le Gipsy Queen di Zuhair Murad Haute Couture
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Le Gipsy Queen di Zuhair Murad Haute Couture

La settimana dell'Haute Couture potrà pure essersi conclusa, ma ci sono sfilate che lasciano un eco destinato a durare per molto. E' il caso della collezione di Zuhair Murad. Lo stilista libanese porta in scena una donna forte, contemporanea, un mix perfetto di boho chic, e una certa dose di sensualità, il tutto senza eccessi ne sbavature. La donna di Murad ama il gioco del vedo-non vedo, e osa spalle regali, scollature profonde sulla schiena, audaci trasparenze, per abiti dal mood regale. Il punto vita è messo in risalto, abbondano le maniche scampanate e morbide e le code splendenti. Già splendenti, perchè i tessuti e i colori di cui la donna gypsy chic si veste sono carichi di luce e forza: sottovesti, pantaloni sarouel, caftani, camicie country, cappotti ottomani, morbide tute...
Alla scoperta dell’Haute Couture firmata Chanel
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Alla scoperta dell’Haute Couture firmata Chanel

Vi siete mai chiesti come nasca una collezione di moda? E una collezione Haute Couture? Chanel decide di portare il suo pubblico all'interno del suo Atelier, ma non per non svelarne i misteri, bensì per fare vedere la location di dove l'arte si trasforma in abito. Tra manichini e sarti all'opera, Chanel porta in scena un elogio all'Haute Couture stessa, ogni singolo pezzo mostra l'alta qualità e la bravura degli artigiani del tessuto. Largo quindi, per il giorno, ad ampi pantaloni con ricami 3D, a giacche sartoriali tempestate di cristalli, a giacche allungate che si accompagnano ad ampi pantaloni al polpaccio; i tailleur assumono la loro veste più classica, con gonne a pieghe o svasate. Per la sera,  Chanel opta per due scelte: abiti fluidi, lunghi, e maniche a sbuffo, o abiti da...
Paris Haute Couture 2016: Vauthier, Armani Privé, Mabille e Aouadi
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Paris Haute Couture 2016: Vauthier, Armani Privé, Mabille e Aouadi

Alexandre Vauthier e il suo “military haute couture”. La fantasia militare è, infatti, il leitmotiv dell’intera collezione, dal verde alle sfumature del marrone alternate al bianco e nero. La donna di Vauthier è una donna carismatica e i capi da lui disegnati hanno sicuramente un taglio deciso, dai pantaloni abbinati alle camicie un po’ abbondanti e legate in vita da lunghe cinture forate, a larghe fasce in tessuto annodate che risaltano i minidress in piume, per poi arrivare ai longdress avvolgenti e dai profondi spacchi laterali. Accostamenti forti ma di grande effetto. Armani Privé, al contrario, con il suo inconfondibile stile propone una donna più classica e sofisticata, preferendo le nuances del ghiaccio, argento, celeste alternate al bianco e nero. Soprabiti dalle linee spigolose...
La natura urbana di Ralph & Russo Haute Couture
Fashion, Runway, The Auburn Girl

La natura urbana di Ralph & Russo Haute Couture

E' probabilmente tra i brand più attesi durante la settimana dell'Haute Couture parigina, ma nessuno regala emozioni come Ralph & Russo. Il brand formato dal duo britannico Tamara Ralph e Michael Russo emula e celebra la perfezione della natura, la bellezza del suo caos e la sua magia intrinseca. Sulla collezione aleggia un mix di romanticismo e misticismo, esepresso fa cascate di fiori che ricoprono gli abiti, farfalle tagliate al laser che sembrano vere, tulle che ricorda la rugiada. La silhouette è morbida e ben delineata, rai drappeggiati e organza la ricoprono con grazia e danno una certa idea di movimento, quasi la donna fosse una musa che si muove in un bosco, in questo caso molto urbano. Seta ricamata e dipinta a mano ricoprono gli abiti lunghi, e i fiori ricamati portano...
Dior Haute Couture – back to the start
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Dior Haute Couture – back to the start

Una famose canzone della brand britannica Coldplay recita "Ricominciamo tutto da capo... portami indietro all'inizio" (The Scientist). Questa ballad così struggente potrebbe essere la colonna sonora perfetta per raccontare l'ultima collezione Dior Couture. Per la stagione Autumn Winter 2016/2017, il duo di creativi a capo della maison, Lucie Meier e Serge Ruffieux, decidono di fare un viaggio attraverso il tempo, a partire dalla scenografia, ovvero il numero 30 di Avenue Montaigne, storica sede della maison. Tra scalinate, in un bagliore di oro e bianco, il viaggio attraverso il tempo è continuato, innanzitutto dai colori. Bianco e nero sono le uniche due tonalità impiegate, mixate insieme o separate; un binomio di contrasti che racconta la reinterpretazione della tailleur Bar a pari...
Paris Haute Couture: Francesco Scognamiglio, Vetements, Atelier Versace, Schiaparelli
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Paris Haute Couture: Francesco Scognamiglio, Vetements, Atelier Versace, Schiaparelli

La settimana dell’Haute Couture parigina per le collezioni autunno/inverno 2016-17 vede il debutto di Francesco Scognamiglio che ha dedicato la sua collezione alla sua città natale, Napoli, ma vi è anche un senso religioso nella collezione - racconta Francesco – “Le facce velate dai pizzi di certe modelle sono il mio ricordo dell'infanzia e della devozione delle donne alla Madonna di Pompei". Ricami di fiori, vestiti di pizzo d’oro che rivelano ogni bellezza del corpo femminile. Vetements, brand con a capo Demna Gvsalia, continua la sua esplorazione di una bruttezza “cool”: Chi dice che ciò che è brutto non è bello ? Lo stilista guarda alla strada per ispirarsi, mescola tacchi e tuta proponendoli in colori sgargianti come il blu, il giallo e viola. Biglietto da visita del brand: giacche...
Paris Haute Couture – le principesse cosmopolite di Giambattista Valli
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Paris Haute Couture – le principesse cosmopolite di Giambattista Valli

Qualcuno una volta ha detto che la Haute Couture è fatta per far sognare, regala sogni tramite abiti fiabeschi, difficili da vedere tutti i giorni. Questa è la sua magia: qualcosa che pensi non possa esistere, e invece poi prende forma. Questa visione fiabesca è anche un pò il fil rouge della sfilata di Giambattista Valli Haute Couture per l'autunno/inverno 2016/2017. Valli gioca con le dimensioni e i volumi, ma lascia che l'elemento romantico prevalga: ecco allora che i fiori dominano la scena, si evolvono in dolci ruches che ricoprono abiti e cappotti cocoon, sbocciano in vistosi ricami in 3D o diventano piccoli dettagli su pepli corti. E se non mancano strascichi su abitini e abiti lunghi e fluidi, leggiadre e vaporose gonne mini, cappotti avvolgenti, non manca nemmeno quel pizzic...
Share