Tag: London Fashion Week FW17

BURBERRY FW17 – un omaggio all’artista HENRY MOORE
Fashion, Runway, The Auburn Girl

BURBERRY FW17 – un omaggio all’artista HENRY MOORE

Burberry chiude col botto la settimana della moda londinese. Nella scenografica cornice della Maker House, sulle note della voce vibrante di Anna Calvi,il brand britannico celebra la sua partnership con la fondazione Henry Moore, noto artista britannico che ha influenzato il lavoro del Direttore Creativo e CEO Christopher Bailey. La collezione, la seconda  "straight-to-consumer" del brand, si compone di look per lei e per lui, con 78 cappe d'alta moda in edizione limitata. Tutta la collezione presenta un mood unisex costruito e realizzato intorno alle dimensioni e alla forma delle sculture elementari di Moore, attraverso texture e dettagli realizzati a mano. Trench, giacche, camice vengono costruite e decostruite per avere nuova vita e forma. Non mancano vivaci stampe che rimandano ai d...
London Fashion Week – Highlights Day 3
Fashion, Runway, The Auburn Girl

London Fashion Week – Highlights Day 3

Una domenica impegnativa per la moda londinese, dove molti grandi nomi sono scesi in passerella. Nessuno tradisce i trend presentati nei primi due giorni ma si aggiunge un ulteriore tocco più glam e cosmopolita. Per il giorno si punta su una eleganza semplice, pratica, dove il colore rompe la monotonia di classici completi pantalone ( Margareth Howell),il color blocking vivacizza abiti dai tagli asimmetrici con e senza maniche (Roland Mouret) le silhouette assumono un mood sportivo per pantaloni e maglia, maglioni con stelle ricamate in rilievo e abiti dalle linee drappeggiate ed ampi tagli laterali (TOGA), il denim è il passpartout ed reso chic da dettagli e giacche (MM6 Maison Margiela). In questi tempi incerti, qualcuno volge lo sguardo al passato, con atmosfere e design dal sapor...
London Fashion Week – Highlights del Day 2
Fashion, Runway, The Auburn Girl

London Fashion Week – Highlights del Day 2

Il secondo giorno della London Fashion Week mette a fuoco un trend per la prossima stagione: le stampe floreali. Per citare Miranda Priesley, protagonista del Diavolo veste Prada, "fiori a primavera? Originale". Gli stilisti quindi decidono di rendere più dolce la prossima stagione fredda e rivestono i lori capi di fiori: c'è chi li applica su cappotti dal mood militare e abiti aristocratici con dettagli di pelliccia (Simone Rocha), chi opta per maxi dress vintage trasparenti ( Emilia Wickstead), chi propende per stampe più tropical su abiti lunghi, gonnelloni abbinati a gilet immacolati (Markus Lupfer), chi come Mimi Wade riveste abiti sottoveste, con rouches che li rendono frou frou ( Fashion East). Ma le stampe floreali non sempre sono sinonimo di romanticismo. C'è chi li interpre...
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Al via la London Fashion Week

La London Fashion Week ha preso ufficialmente. Dopo due anni passati al Brewer Street Car Park di Soho, la moda londinese torna nello Strand. Molti i trend visti nel primo giorno, ma su tutto domina un senso di rilassatezza. Chi ha detto che di inverno si deve rinunciare ai trend della moda in nome del comfort? I designer inglesi scendono in campo e propongono maglioni indossati  come cappe su una sola spalla, cappotti oversize su pantaloni ampi abbinati a comode ed immacolate sneakers ( Eudon Choi), tailleur pantalone per lui e per lei in calda lana, bluse trasparenti del colore della notte abbinate a gonne al ginocchio (Teatum Jones). Altri interpretano questo senso di comfort con spirito, stampando dettagli di personaggi dei cartoni sulle felpe, scamiciati coloratissimi e miniabit...
Share