mercoledì, Dicembre 2

Tag: christian dior

Dior Bobby è l’ultima borsa arrivata della maison
Fashion, Runway, The Auburn Girl, Trend/News/Collection

Dior Bobby è l’ultima borsa arrivata della maison

In occasione del lancio della collezione Autunno 2020 di Dior, è stata presentata la la nuova borsa a maison. Dior Bobby, questo è il nome della bag, pensato per omaggiare il cane di Christian Dior, sembra essere pronta a diventare uno dei prossimi pezzi cult dell'amato marchio francese. Lo stilista, nelle sue memorie, aveva raccontato "In ogni collezione se c’era un abito che era previsto diventasse un successo si chiamava Bobby”. Si tratta di una borsa contemporanea nel design, ma von cenni alla classicità senza tempo di Dior, che, reinterpretata, la rende un iconico capo fashion. Il modello hobo, decorato con le iniziali CD e con una fibbia dorata, è disponibile in tre dimensioni e in quattro colori: nero, panna, beige e blu. Credits Immagini: Graziait
La sisterhood di Dior
Fashion, Runway, The Auburn Girl

La sisterhood di Dior

Dior apre col botto la settimana della moda parigina. In una scenografia ideata da Tomaso Binga dove le lettere dell'alfabeto sono rappresentate da un corpo femminile, Maria Grazia Chiuri strizza l'occhio agli anni '50, alla figura iconica della ribelle ma snob principessa Margaret, fan della maison, e reinterpreta i codici stilistici dell'epoca: riprende il blouson in pelle nera di Yves Saint Laurent per Dior, omaggio alle culture underground degli anni Cinquanta e Sessanta, porta in passerella una serie di abiti da sera, composti in realtà da un body completato da una ampia gonna a volte ricamata con paillettes trasparenti, oppure esaltata da fiori tridimensionali; il Toile de Jouy subisce una trasformazione, si riempe di palme che rivestono camicie con motivi a scacchi damier e vichy,&...
70 anni di Dior Haute Couture in mostra a Denver
Fashion, Lifestyle, The Auburn Girl, Trend/News/Collection

70 anni di Dior Haute Couture in mostra a Denver

[ngg src="galleries" ids="316" display="basic_slideshow" gallery_height="600" pauseonhover="0" arrows="1" show_thumbnail_link="0"]   Il Denver Art Museum ospita fino al 3 marzo 2019, Dior: From Paris to the World, una grande esposizione per celebrare non solo gli oltre 70 anni di Haute Couture, ma i viaggi e le esplorazioni che hanno sempre affascinato Christian Dior. “Come couturier parigino, avevo bisogno di conoscere non solo le esigenze delle donne francesi, ma anche quelli di donne eleganti in tutto il mondo“, ebbe a dire Monsieur ed è da qui che parte l’ispirazione della mostra, curata da Florence Müller, storica della moda a cui si deve il clamoroso successo di Christian Dior: Designer of Dreams , allestita fino a gennaio del 2018 al Musée des Arts Décoratifs di Parigi (...
Il made of dell’Haute Couture secondo Dior
Fashion, Runway, The Auburn Girl

Il made of dell’Haute Couture secondo Dior

[ngg_images source="galleries" container_ids="184" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="480" gallery_height="720" cycle_effect="fade" cycle_interval="10" show_thumbnail_link="0" thumbnail_link_text="[Mostra miniature]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]   La settimana dell'haute couture parigina riserva sempre grandi sorprese. Come sempre, Dior regala una prospettiva unica. Maria Grazia Chiuri si interroga sul valore dell'haute couture, sulle ferree regole della Chambre Syndicale de la Haute Couture, una su tutti ( se non la più importante) “i modelli originali devono essere disegnati dal couturier o dai suoi più stretti collaboratori a tempo pieno; gli abiti sono creati esclusivamente negli ...
Dior Couturier Du Reve
Fashion, Lifestyle, The Auburn Girl, Trend/News/Collection

Dior Couturier Du Reve

[metaslider id=25201]   Nel bel mezzo della settimana dell'haute Couture parigina, oltre a svelare la sua nuova collezione, Dior ha aperto le porte della mostra Dior Couturier Du Reve. La mostra celebra i 70 anni della maison francese, e tra i vasti e ricchi saloni del  Musée Les Arts Décoratifs di Parigi  è possibile ripercorrere tutta la storia di Dior: dai suoi albori con Monsiuer agli anni dell'erede storico Yves Saint Laurent, dall'estetica razionale durata più di un ventennio di Marc Bohan al decenno barocco firmato Ferrè, dall'audacia punk di John Galliano al minimalismo estremo di Raf Simons, fino al femminismo contemporaneo di Maria Grazia Chiuri, prima e unica direttore creativo donna dell'intera storia della maison. Curata da Nathalie Crinière, Florence Müller ...
LUCKY DIOR SIGNET RINGS
Fashion, Jewels&Watches, The Auburn Girl

LUCKY DIOR SIGNET RINGS

Ci sono superstizioni che affondano le loro radici in storie incredibili e diventano leggende. Ma ogni buona superstizione ha un rito scaramantico o un amuleto che l'allontani. Superstizioso era il grande Monsieur Dior, il quale era solito adornare le proprie mani con anelli portafortuna. Da questo, nascono ora i Lucky Dior Signet Rings, anelli adornati con una pietra come portafortuna. Nove anelli su cui sono replicati i simboli chiave della maison francese: le iniziali CD che si stagliano su un luminoso rosso corallo, il Lily della Valle, fiore amato da Monsieur in persona, che sboccia su un pallido quarzo rosa, è il simbolo della felicità, ed ricamato sulle creazioni della casa; il trifoglio, simbolo supremo per gli scaramantici, veniva portato da Dior in tasca, qui viene replicat...
PFW – il fascino e l’eleganza di Christian Dior
Fashion, Runway, The Auburn Girl

PFW – il fascino e l’eleganza di Christian Dior

Fascino, eleganza e charme. Queste le caratteristiche della collezione firmata Christian Dior per l’autunno inverno 2016-2017, in occasione della Paris Fashion Week. Modello di punta indossato da Kendall Jenner, un mini dress-coat con risvolto sul collo in pelliccia, indubbiamente fine e ben valorizzato. Storia e modernità s'incontrano e diventano un tutt'uno, dando vita a stivaletti stringati e decolleté simili alle francesine. Total black e colori neutri si riversano su numerosi cappotti e completi. Nonostante l'assenza di Raf Simons, Serge Ruffieux e Lucie Meier hanno dimostrato di essere all'altezza del compito, dando vita ad una collezione da lasciare l'intero pubblico senza fiato. Credits Immagini&Video: Courtesy of Press Office
Share