La moda easy delle Prada Resort 2020

“Questa semplicità del vestire è la mia protesta contro il caos e, insieme, il tentativo di capirlo e forse migliorarlo». Con questa frase, Miuccia Prada ha raccontato la sua nuova collezione Resort : presentata con una sfilata/evento a New York, Miuccia Prada rinuncia agli sfarzi della moda, ai suoi lustrini, ai fronzoli e agli orpelli per celebrare una moda più intima , più naturalmente elegante, dove la semplicità e la naturalezza sono le giuste chiavi di lettura. La designer pensa quindi ad abiti funzionali: soprabiti, blazer, gonne leggere, maglioni a trecce, tutti realizzati in popeline di cotone, drill o gabardine, faille, pelle o scamosciato, e dove le stampe gessate e a quadri completano l’allure. Ogni tanto, però, un delicato tema floreale fa capolino, insieme ad una sciarpa a righe decorata da maxi paillettes. Nella moda, tutto torna e torna anche la celebre borsa da bowling, insieme a scarpe sportive e sandali minimalisti.

Mio marito mi mette sempre in guardia dall’essere troppo sofisticata. Dice: scendi dal piedistallo, ricomincia dai gradini più bassi, è il modo migliore di aguzzare l’ingegno. Con questa collezione, in un certo senso, ho messo in pratica il suo principio: di fronte alla complessità della situazione che tutti stiamo attraversando, ho reagito con chiarezza e semplicità, invece di aggiungere sovrastrutture al caos. Penso si debba fare un passo indietro, non per paura o codardia ma per chiarezza, appunto. In fondo, questa semplicità del vestire è la mia protesta contro il caos e, insieme, il tentativo di capirlo e forse migliorarlo“.

Credits Immagini: IO Donna

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com