[ngg_images source=”galleries” container_ids=”188″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”480″ gallery_height=”720″ cycle_effect=”fade” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”0″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

Giorgio Armani incanta Parigi con una collezione Haute Couture sopra le righe. Con una sfilata presso l’ambasciata italiana a Parigi, Re Giorgio porta in passerella qualcosa di unico e spettacolare, una collezione che mixa sapientemente savoir flaire, eleganza ed eccentricità. 

La collezione Armani Privé Haute Couture è un mix spumeggiante di abiti da sera opulenti, in cui la silhouette è slanciata ed è impreziosita dal tulle. Fiocchi, ricami lucenti che ricordano delle mani intrecciate, giochi di luci dati da tessuti luminescenti e preziosi si incontrano e scontrano col nero, con il rosa, fino al color champagne e qualche accento di turchese qua e là. Una donna elegante, raffinata,quella di Armani Privè, ma che non rinuncia al suo brio e alla sua voglia di osare. Soprattutto negli accessori, che diventano vistosi e opulenti, specie nelle borse e nei cappelli audaci, e nei ricchi maxi collier di perle con fiori stilizzati e cristalli luminosi.

Una collezione da applausi, come quelli interminabili a fine sfilata, che ha ricordato a tutti il valore dell’haute couture, ma soprattutto una collezione indimenticabile come non se ne vedevano da tempo. E anche Re Giorgio sa di aver toccato una vetta sempre più rara.

 

Credits Immagini: Vogue UK