Ciro Immobile punta su Offlunch

E’ arrivata in Italia da poco più di un mese, ma vanta già un partner d’eccezione. Offlunch, la prima piattaforma di
food delivery per il pranzo in ufficio ha lanciato la campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma CrowdFundMe, primo portale di equity crowdfunding quotato su Borsa Italiana, e adesso alla schiera degli investitori si unisce anche Ciro Immobile, calciatore della Nazione Italiana in forza alla Lazio. Assistito dal fratello Luigi
e dall’amico e consulente Simone Ricciardelli, Immobile mostra molto entusiasmo per questa sua nuova avventura: “OffLunch fa parte di quel segmento di start-up che sta crescendo e maturando. Il food delivery è un mercato che sta vertiginosamente crescendo, anche quello dedicato agli uffici che diventerà un fenomeno sempre più diffuso a livello nazionale. Il concept che ha creato il suo CEO Maurizio Pompili mi ha convinto ed ho deciso di diventarne socio”. 

OffLunch è presente a Roma, Milano e Cagliari ed è stata scelta da Edenred, leader italiano del mercato dei ticket restaurant, come partner per offrire il servizio di pagamento con buono pasto elettronico rendendo OffLunch un’alternativa ancora più competitiva per la pausa pranzo in ufficio. Immobile si conferma un vero e proprio imprenditore, soprattutto del digitale: nel 2018 il 37% degli italiani ha ordinato cibo dal telefono o dal PC tramite una piattaforma web, con un aumento del 47% rispetto all’anno precedente. Un fenomeno ancora più in crescita se ci si riferisce al segmento del food delivery in pausa pranzo.

Anche affermato Maurizio Pompili, CEO e co-founder di OffLunch, non riesce a nascondere l’entusiasmo per avere il bomber azzurro trai i partner:” Siamo estremamente orgogliosi di avere tra i nostri investitori e, di fatto, soci un grande e talentuoso sportivo come Ciro Immobile. La qualità della nostra proposta è garantita dalle sapienti mani di chefprofessionisti e la puntualità è il nostro fiochiellre all’occhiello“. Offlunch strizza l’occhio alla sostenibilità, a detta semore di Pompili: ” Per il packaging abbiamo fatto una scelta ecosostenibile perché l’esperienza di acquisto dei nostri clienti includa anche la tutela ambientale. Questo è il futuro del food delivery“.

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com