La nuova frontiera della gioielleria raccontata da futuroRemoto

Raccontare un’idea tramite un gioiello è qualcosa di molto poetico e difficile, ma per chi ha la poesia dentro è solo questione di tempo per venire fuori. E’ il caso di futuroRemoto.

Il brand nasce dall’estro creativo di Gianni De Benedittis, designe e creatore di gioielli, ora anche fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto. Dopo aver vinto numerosi premi (  Nel 2007 vince il premio Who is on Next? di VOGUE Italia per la gioielleria; nel 2009, a Milano, il Premio delle Arti, Premio della Cultura), durante il suo percorso professionale De Benedittis ha lavorato nel cinema, collaborando con registi del calibro di Ferzan Ozpetek nella creazione dei gioielli per il film Mine Vaganti (2010); inoltre, le sue creazioni sono apparse in film come Magnifica Presenza (2012), Allacciate le cinture (2014), Rosso Istanbul (2017) e Napoli Velata (2017).

Ma cosa ha spinto il designer ha creare futuroRemoto? Cosa rende uniche le sue creazioni?

Dal 2009 disegna e crea gioielli per le collezioni alta moda di Guillermo Mariotto, direttore creativo della Maison Gattinoni, ma non basta per esprimere tutto il suo potenziale creativo, che prende forma in collane, pendenti, orecchini che sorprendono e provocano allo stesso
tempo sia chi li indossa sia chi li vede. Nelle sue collezioni, nulla è lasciato al caso, perchè anche il dettaglio più piccolo ha in sè una valenza profonda, una storia unica da raccontare.

Credits Immagini: Courtesy Of Press Office