830 pezzi tra borse, scarpe e bijoux, suddivisi per temi e immaginari, sono i protagonisti della mostra, ideata da Giorgio Armani, dal titolo Accenti di Stile.

Re Giorgio aveva capito l’importanza degli accessori ben prima che diventassero vitali per il sistema-moda. La mostra, allestita nel suo Silos in via Bergognone a Milano, racconta la sua visione, sempre un passo avanti, e sarà visitabile fino al due febbraio 2020.

Ecco alcuni dei pezzi iconici, tra borse, calzature e bijoux delle collezioni Giorgio Armani Donna, in mostra fino al 2 febbraio 2020.
L’esposizione è un percorso attraverso le evoluzioni estetiche nel tempo e le innovazioni che Armani ha saputo introdurre prima degli altri, a partire dalle ballerine abbinate all’abito da sera per arrivare fino ai tocchi insoliti e surreali dei bijoux sui look essenziali e senza tempo.
Oltre agli abiti dalla linea essenziale e inconfondibile suddivisi secondo i temi portanti del lavoro di Re Giorgio (Etnico e Animalier, Metropoli e Neoclassico, Bicromatico e Color Block, Notturno e Bagliori), oltre alle proiezioni di campagne pubblicitarie e servizi redazionali storici, fanno parte dell’esposizione anche gli accessori come scarpe e borse, veri e propri elementi preziosi sospesi tra arte e design realizzati secondo i canoni dell’artigianalità di massimo livello.
Il percorso della mostra si snoda tra temi importanti che fanno parte dei corsi e ricorsi dello stilista: Etnico e Animalier; Metropoli e Neoclassico; Bicromatico e Color Block; Notturno e Bagliori. Allestititi in un continuum che non è soltanto esposizione, ma racconto logico e immaginazione. Per sottolineare il concetto della libertà secondo Giorgio Armani: mai essere prigionieri di se stessi.

Credits Immagini: Armansilosit