Trend di stagione: Back to ’90

  • Sportmax

 

Giunte nel cuore della primavera, archiviati definitivamente i capi invernali, non possiamo che arrenderci alle lusinghe dei nuovi trend di stagione. Il mood anni novanta, che aleggiava già nelle passate collezioni, si è imposto definitivamente nelle vetrine, nelle riviste, sulle passerelle e sui red carpet.

La presa sulle fashion victim è sorprendente: due generazioni di donne sono pronte ad un tuffo nei ninethies, costi quel che costi. Come se l’industria del fashion, giunta al proprio zenith creativo, avesse voluto rivalutare il passato, e senza troppe rivisitazioni dei capi, fare una piccola inversione di marcia. Immerse in un grande flashback, le trentenni, mature da aver già indossato molti dei capi che tornano alla ribalta, stanno accogliendo, con un pizzico di nostalgia, il rientro  di borse di piccola taglia, chiodo, giacche in denim, fantasie floreali e jeans con tagli basici.

Dopo anni passati a benedire jegging, leggins e modelli ricchi di elastan, si torna alla fatica dei jeans poco fit: i vecchi Levi’s 501 riprendono il proprio posto nell’olimpo dell’ easywear. Ma, il riscontro positivo per eccellenza, ai trend di stagione, lo stanno manifestando le adolescenti e le ventenni. Per niente spaventate dal ritorno delle vite altissime, delle giacche over, dei crop top, che tanto avevano fatto penare fino ad essere banditi vent’anni fa, stanno riempiendo la propria tabula rasa dello stile senza trascurare alcun dettaglio.

E, allora, diamo uno sguardo, più minuzioso, ai trend di questa primavera/estate 2017.

Innanzitutto i fiori. Sebbene il momento storico li richiederebbe nei nostri cannoni, noi possiamo solo limitarci ad indossarli, ma con stile ed eleganza, si tratti di abiti (Valentino), pantaloni, (Philosophy by Lorenzo Serafini), giacche (McQueen) o gonne ( Dolce&Gabbana). Accanto al mood romantico del floreale, non poteva mancare un tocco rock, leitmotiv che, dai settanta in avanti, non è mai mancato in nessun outfit, e, proprio negli anni novanta, era sinonimo di stile. Quindi nei vostri guardaroba non potranno mancare, jeans delavé, o sdruciti (Jaccquemus), giacche in pelle, t shirt basiche (Brunello Cuccinelli), bomber (Off-White, Gucci) e, finanche, vestiti dalle silhuette asimmetriche e aggressive, o a sottoveste (Galvan, Attico).

E, se è vero che il dettaglio fa sempre la differenza, consiglio vivamente la presenza nei vostri closets delle borse piccole, atte a completare qualsiasi look. Le mini bag, saranno anche poco funzionali, ma non possiamo non riconoscerne la capacità di donare un tocco chic a qualsiasi look, siano esse minimal (Micheal Kors, Saint Laurent), o preziose e ricercate (Fendi, Blugirl).

Se volete scoprire questo, e molto altro, date uno sguardo alla gallery.

Credits Immagini: Courtesy of Press Offices

Share

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator