Swarovsky Collective 2017: tra i selezionati anche due stelle del made in Italy

Sono stati selezionati gli 11 designer che parteciperanno al programma Swarovski Collective 2017, e, tra di loro, compaiono due talenti del Made in Italy:  Arthur Arbesser e Vivetta.

Insieme agli altri prescelti, Emilia Wickstead, Faustine Steinmetz, Sadie Williams, Rosie Assoulin (vincitrice della passata edizione), Tome, Creatures of the Wind, Aalto, Anne Sofie Madsen e Wanda Nylon, saranno supportati con un programma di mentoring della durata di 12 mesi, che fornirà loro, non solo un finanziario, ma anche cristalli Swarovski da impiegare nelle loro collezioni Primavera/Estate 2017 e Autunno/Inverno 2017/18.

Fondato nel 1999 da Nadja Swarovsky, Isabella Blow e Alexander Mc Queen, Swarovsky Collective ha l’intento di far crescere l’uso dei cristalli nella moda: per la Maison, collaborare con giovani stilisti permette di fondere creatività e innovazione.

Inoltre, per i selezionati, uno dei quali riceverà, come premio, 25.000 euro dello Swarovski Collective Prize, si tratta di un’esperienza professionale unica.

Imran Amed, direttore di Business of Fashion, a tal proposito, ha dichiarato che Ancora una volta, la rosa di talenti di Swarovski Collective dimostra che non c’è una formula unica per ottenere il successo creativo e commerciale nella moda, ma che la creatività può trovare terreno fertile ovunque”.

Gli stilisti di Swarovski Collective presenteranno le collezioni Primavera/Estate 2017 dei designer, saranno presentate durante le settimane della moda di New York, Londra, Milano e Parigi.

Inoltre, gli stilisti, saranno sostenuti da Swarovski nelle attività promozionali che vorrenno svolgere nel corso dell’intero anno.

 

Credits Immagini: Vogue IT

Share

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *