#PFW – Eleganza e raffinatezza ed un pizzico di follia

  • Balenciaga

Atteso come uno degli appuntamenti più importanti della fashion week di Parigi, il debutto della stilista Clare Waight Keller da Givenchy è avvenuto nel Palazzo di Giustizia di Parigi, con una collezione uomo e donna che vuole riscoprire le origini del marchio e l’estetica del fondatore, Hubert De Givenchy.

Vivienne Westwood approda a Parigi e certamente non ci ha deluso:spingendo sull’acceleratore dell’eccesso e dello stravagante in passerella, aiutata dal marito ben più giovane Andreas Kronthaler che da alcune stagioni firma il brand a quattro mani. La collezione ha gli echi british che da Westwood ti aspetti ma non manca di omaggiare l’abito tradizionale delle valle alpine il Dirndl tra giacchine di cotone e gonne lunghe e strapazzate.

Conchiglie ovunque. Su cinture, su abiti, intorno al collo o all’orecchio. Sonia Rykiel invade di perle e conchiglie i suoi capi bianchi o neri. Questa collezione sembrerebbe ispirarsi al quadro di Johannes Vermeer, “La ragazza con l’orecchino di perla”

Per la primavera 2018, il direttore creativo di Céline, Phoebe Philo, si aggrappa alla sua solita estetica. Un catwalk pieno di cappellini, abiti femminili con cintura, tutto sommerso in una tavolozza di colori neutri, con poche stampe inaspettate e spunti nuovi.

In una stanza completamente nera e fumante alla periferia di Parigi, Demna Gvasalia ha presentato la sua collezione Spring/Summer 2018 per Balenciaga. Prima impressione? Stampe Money! Stivali Glitter! Crocs!

Credits Immagini: Vogue Runway

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/pfw-4/

Autore dell'articolo: Rossella Alfani

Vice Editor TheAuburnGirl. Correspondent from Milan