NYFW – Zoom sui trends dalle passerelle

Non è ancora finita la stagione estiva 2016, che già il mondo della moda ci catapulta alla prossima stagione SS17. Mettendo da parte il pensiero di caldi e confortevoli maglioni, cosa indosseremo la prossima stagione?

Femminilità è la parola chiave: ruche e volant adornano abiti con stampe floreali ( Sonya Rykiel), fiori su abiti con colletti bianchi, pantaloni, completi buse e gonne castigatissimi (Orla Kiely), top in pizzo che ricordano sottovesti sono accompagnati a gonne in denim  o gonne con tulle e sandali lucenti dal tacco grosso( McQ Alexander McQueen), abiti in organza e san gallo nei toni pastello, completi crochet a righe, tuniche e chemisier ( RED Valentino).

Ma non solo romanticismo. New York è tra le città, se non La Città, più cosmopolita al mondo, e questa sua apertura al mondo si riflette anche nella moda per il daywear: variegata e piena di contrasti.

Le donne newyorkesi sono abili nello streetstyle, optano per mix top con leggins, accompagnati a bomber di raso stampato o di pizzo, pantaloni e gonne affusolate con maxi camicie, coperte da spolverini che accompagnano le linee (Kendall+Kylie), ma non dimenticano di dare un’occhiata al passato, con jumpsuit a stampe geometriche, pantaloni a zampa,  scamiciati e bluse larghe, il tutto condito da un caleidoscopio continuo (M Missoni), o con abiti con la parte superiore strutturata che lasciano le spalle di fuori, camicie destrutturate e abiti-gilet, il tutto monocolore, ma vibrante (Rosetta Getty).

Lo sporty chic non manca in nessuna stagione: quale donna rinuncerebbe al confort e al contempo capace di apparire elegante? La prossima stagione spazio a top con scollo all’americana, con maniche ampie o destrutturate abbinati a pantaloni a vita alta ma non altissima, stile anni ’90, e fiocchi sui corpetti di abiti modellanti (Milly), abiti con cappucci dal mood più casual, felpe e pezzi basici ma colorati quasi fossero tele di artisti, ma che sembrano cuciti addosso sia per lui sia per lei (Lacoste); per le amanti dello sporty più classico, felpe, pantaloncini da basket, e pantaloni tearaway strisce bianche e blu (Alexander Wang per Adidas).

Per il nightwear, le passerelle newyorkesy non possono far mancare “lo scintillio”. Così, la città che non dorme mai verrà illuminata da cascate di pailletes, su sinuosi abiti dai colori accesi, su top con bordi a contrasto, e gonne luminose (Monse).

La New York Fashion Week è ancora lunga, il Fashion Month è solo all’inizio, e chissà quali altri trends ci regalerà. Nel frattempo, pensiamo al cambio stagionale.

 

Cristina Izzo

Credits Immagini: Vogue UK

Share

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *