Capodanno 2016: ecco qualche idea su dove andare

Il Capodanno rappresenta il giro di boa delle vacanze natalizie, oltre che turning point, ovviamente, verso l’anno che verrà.

La parola d’ordine, dunque, è festeggiare, sempre e comunque. Ecco qualche idee se ancora non sapete dove passarlo, che siate grandi viaggiatori, romanticoni, o fortemente legati alla vostra città.

Si, perché il solito concerto di fine anno, in piazza, ha lasciato l’orchestra per trasformarsi in un’happening per giovani, in alcune città italiane: a Firenze canterà Marco Mengoni, a Milano Annalisa e Mario Biondi, a Bari, Tiromancino e Clementino, a Napoli gli Stadio.

Se invece, il freddo della piazza non fa per voi, la meta glam di quest’anno è Miami, in particolare South Beach, dove sarete accolti da un clima caldo, tra mare, mostre d’arte e locali cool.

L’alternativa potrebbe essere un lungo viaggio in India, fuori dai soliti chiché, ma riservato a chi può permettersi almeno due settimane di ferie. 14 Giorni nel Gujarat, fra deserti e templi indù per assaporare la storia e la cultura del paese di millenarie tradizioni.

Se invece siete tradizionalisti, e amate il capodanno sulla neve, potrete gustarvi un’esperienza unica e romantica a Cortina. Una vacanza a Cortina è un grande classico delle vacanze invernali, ma al classico soggiorno in hotel potrete provare la Starlight Room, del Rifugio Col Gallina, una stanza mobile, realizzata artigianalmente, in vetro e legno, e collocata a 2.550 metri.

Altrimenti potete sempre optare per il relax in Spa, ormai presente in tutti i migliori Hotel in giro per il mondo. Dai Four Season agli Hilton, potrete riposare e rilassarvi in compagnia di Villebrequin, linea di costumi presente negli hotel per accompagnare chi, partendo all’ultimo minuto non ha provveduto al beachwear.

 

 

Elisa Ricci

Credits Immagini: Vanityfairit, Elledecorit, Courtesy of Press Office

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/newyeareve/

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator