Milan Fashion Week last days: l’eleganza regna sovrana

L’eleganza ha fatto da regina durante le ultime sfilate della fashion week…

La prossima stagione autunno/inverno si conferma sobria, romantica, e anche un po’ nostalgica del passato. Si tratterà di un vero e proprio bagno d’autunno, se vestiremo come hanno proposto Antonio Marras e Trussardi, con grandi quadri e fiori, tessuti importanti, pois e pizzo, per il primo, e con un tripudio di marrone e burgundy per il secondo.

Tanta raffnatezza e brown anche da Bottega Veneta, che, aggiungendo alla tavolozza dei colori il giallo e l’arancio, ha fatto sfilare cappe shapeless e cappotti dalle ampie spalle, e da Ferragamo, dovesono stati protagonisti abiti dalle linee pulite, scevri da fronzoli, e morigerati nelle lunghezze.

Sulla stessa scia, ma con una svolta retro’, sono le collezioni di Missoni, che alle righe ha preferito i quadri realizzati con diversi colori, ma senza eccessi, e da Marni, che ha giocato con abiti longuette e denim a vita alta. Ispirazione etnica, e, talvolta, ridondante, da Stella Jean, che ha creato una passerella di stampe, tessuti, fantasie e animalier.

Ha aleggiato un tocco di romanticismo, invece, nelle sfilate di Blumarine, Philosophy di Lorenzo Serafini e Ermanno Scervino. E, se Blumarine accompagna la propria diva raffinata ed elegante, con delicati tocchi di colore, leggerezze nei tessuti, e tanto rosa, Philosophy si ispira agli anni cinquanta, con punto vita ben in vista, abitini e cappotti corti in bianco, nero e azzurro.

Scervino, aggiunge il rosso corallo, nuance desueta in inverno, ma perfetta nei suoi abiti di pizzo, e il bianco, il blu e l’azzurro per eleganti completi pantaloni.

 

Elisa Ricci

Credits Immagini: Courtesy of Press Offices, Elle IT

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator