Lucca Comics and games 2016: 5 giorni tra sogno e realtà

 

Si è conclusa ieri l’edizione 2006 di Lucca Comics, l’appuntamento più atteso dell’anno per gli amanti di comics and games, ma anche di cartoni animati, saghe, supereroi, personaggi fantastici, e in generale dell’unico mondo che è rimasto ancora pulito: quello della fantasia.

Sarà che ogni anno l’evento è organizzato in concomitanza di Halloween, quando tutto assume un’aura più magica, sarà che passeggiare in una città come Lucca, fianco a fianco con fate e folletti, maghi, orchi e principesse, è cosa incredibile, ma anche quest’anno l’happening ha registrato numeri incredibili, in fatto di biglietti acquisati.

L’happening è durato 5 giorni, uno in più rispetto allo scorso anno, e questo ha consentito meno file, affluenza più regolare, circolazione non sovraccarica, e ,soprattutto più possibilità per i visitatori di godersi la fiera… Insomma, pare che quelli dei mondi fantastici ci sappiano fare!

La città è stata ripartita, un po’ come si faceva ne medioevo, in 7 aree, tematiche in questo caso: games, comics, videogames, junior, music and cosplay, japantown e movie, mentre un padiglione esterno al centro è stato dedicato agli youtuber e annessi.

Come sempre, le normali attività commerciali hanno ceduto il posto a negozi di oggettistica e gadget, e, continuando a non inflazionarsi, tra i più diffusi ci sono stati anche quest’anno quelli a tema Harry Potter, tra libri d’incantesimi e divise di Hogwarts.

Non è mancata, poi, l’animazione, musica live sulle mura, e zombie pronti ad importunare e spaventare i passanti, disegnatori pronti ad autografare giochi, fumetti e maglie.

Non dimentichiamo i cosplayers, i veri animatori, talvolta protagonisti inconsapevoli, vero e proprio spettacolo del Lucca Comics tout cour.

Dai grandi nomi di Star Wars, Disney e Marvel, come Cenerentola, Biancaneve, Mary Poppins, Uomo Ragno, Dart Vader, Luke Sky Walker, Capitan America, Batman, ai più recenti beneamati dai più piccoli Masha e Orso e Peppa Pig, solo per citarne alcuni, in città si è visto passeggiare davvero ogni personaggio.

E, tra un orco che beveva un caffè e una Cat Woman che mangiava un pezzo di pizza, per qualche giorno, anche quest’anno, è stato possibile rivivere un pizzico di magia, di quella che di solito ci entusiasma da bambini, ma che purtroppo, troppo spesso, ci scordiamo da adulti.

Almeno una volta all’anno, direi, invece, che ci vuole… anche questo è il Lucca Comics.

Elisa Ricci

Immagini: Lucca Comics Official

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/lucca-comics-and-games-2016-5-giorni-tra-sogno-e-realta/

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator