Hair Style – goodbye colors, è l’ora del grigio

Bronde, ombrè, tinture ogni mese: basta! Da oggi non sono più necessarie. E’ il momento di un colore troppo spesso bistrattato, ritenuto simbolo di decadenza e vecchiaia: il grigio. Che sia argento o più vicino al bianco, il grigio è il nuovo colore di tendenza.

Sdoganato da modelle e fotografe, it girls e personaggi dello spettacolo, il grigio ha il pregio di essere un colore anticonformista, che sta bene alle più giovani come alle più adulte. L’importante è azzeccare due fattori chiave: la giusta gradazione che si sposi bene con l’incarnato, e il taglio, che deve essere curato nei minimi dettagli.

Per ottenere la giusta gradazione di grigio, è necessario rivolgersi ad un parrucchiere fidato ed esperto, e per chi fa la tinta purtroppo non basta non fare la tintura per mesi: è necessario far crescere le nuove radici e tagliare di volta in volta le punte del colore che si vuole abbandonare.

Successivamente, il capello viene ossigenato, fino ad ottenere una gradazione molto vicina al bianco, e soprattutto evitare spiacevoli gradazioni come il giallastro che si ottenere dopo alcune decolorazioni. Ottenuto questo, si può procedere alla scelta della gradazione di grigio e tingere. Per tenere il colore, è necessario usare uno shampoo argentato, perchè i capelli grigi tendono ad assorbire maggiormente smog e agenti inquinanti che smorzano e opacizzano il colore.

C’è chi punta per un classico grigio/platino, chi invece sceglie l’argento, molto in voga: un colore prezioso e scintillante che conferisce sicurezza in chi lo porta con consapevolezza, e fa provare quell’invidiabile sensazione che ogni donna vuole provare: libertà, da regole e mode.

 

Credits Immagini: Pinterest, Glamour UK

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/hair-style-goodbye-colors-e-lora-del-grigio/

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *