Gua sha, il nuovo trattamento dai benefici immidiati

 

Arriva dalla Cina il nuovo trattamento benessere. Si chiama Gua Sha, letteralmente raschiare l’arrossamento, ed è un’antica pratica cinese che risale al 600 d.C. e consente effetti benefici e temporanei. Ma in cosa consiste il gua sha? 

Questa antica tecnica si realizza in due fasi: dopo aver cosparso il corpo con olio (Fase 1), si sfrega la paelle  tramite una tavoletta di corno, giada ( più usata), o delle specifiche pietre; lo sfregamento, che si realizza in un massaggio, si esegue su punti ben precisi del corpo ( ma sono da evitare le zone con lesioni cutanee) fino a che non compaiono dei segni rossi sulla pelle. Non proprio l’ideale prima di indossare top e bikini, ma i benefici sono molteplici e il rossore sparisce dopo tre giorni ( più è rosso il segno, maggiore è il disturbo che si soffre). I segni rossi sono dovuti all’ossigenazione dei tessuti e permettono di avere un temporaneo sollievo dai dolori muscolari, ma soprattutto un’interna sensazione di relax. 

Ricapitolando, il gua sha attiva i meridiani del corpo, regola l’equilibrio dello yin e dello yang, a livello spirituale; a livello fisico, il gua sha migliora la dilatazione dei vasi sanguigni, liberando la stasi dei fluidi, accelera la circolazione linfatica, ossigena i tessuti ed elimina le tossine. Sostenitrici del gua sha sono “The Body” Ellen Macpherson e l’attrice Gwyneth Paltrow. Provare per credere, e male che vada rimane qualche segno rosso. Vuoi mettere però la sensazione di benessere?

 

Credits Immagini: Pinterest

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/gua-sha/

Immagini collegate:

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com