Gran finale per la Paris Fashion Week: sfila un lusso audace e creativo

E’ stato davvero un gran finale, possiamo ben dirlo, quello della Fashion Week parigina, che ha visto come protagonisti tre grandi nomi su tutti: Moncler, Louis Vuitton e Miu Miu.

E non si è trattato solo della chiusura della settimana della moda di Parigi, bensì del mese delle Fashion Weeks che, iniziate il 7 settembre a New York, sono passate da Milano e da Londra, per poi approdare infine in Francia.

Vuitton ha presentato nella propria passerella un bel mix di idee: una serie di abiti eleganti optical, in tulle, con borchiette e tempestate d’oro, paillettes applicate usate come pois, t-shirt, felpe di lurex, longuette e stivaletti… Immancabili sono state le  le borse, clutch trapuntate o in coccodrillo, bustine da portare a mano, o addirittura a forma di scatola o scrigno.

Non è stata da meno la sfilata di Miu Miu, frutto della creatività di Miuccia Prada che ha dichiarato “E’ estate, e dunque mare, spiaggia, colori, costumi e cuffie!”.

E così è stato il defilé della maison, tra ragazze con costumi interi, stole in spugna intarsiate con fiori, colorate cuffie da bagno fiorite, zeppe, fazzoletti annodati in testa e ciabattine in raso.

In quest’atmosfera da spiaggia, le lunghezze di abiti e gonne sono state allungate ad arrivare appena sotto il ginocchio, nei vestitini in seta, nei prendisole e nelle gonne, morbide e sfuggenti.

Un aria diversa, quasi desertica è quella che si è respirata nel catwalk firmato Moncler, che ha proposto un pret-à-porter raffinato al limite della couture.

Leader delle cromie della sfilata sono stati i colori della bandiera francese, il blu, il bianco e il rosso che si sono visti sulle sneakers, i giacconi, le mantelle e gli abitini.

Tanta raffinatezza ha fatto capolino, dal parka tempestato di cristalli, ai romantici vestitini a fiori, passando per tailleur pantaloni.

Elisa Ricci

Credits Immagini: VogueRunwaycom

Share

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator