DOP – Il made in Italy fatto a gioiello

Un debutto tutto italiano quello di Giorgio Isabella, uno dei due fondatori di Gioielli Dop, il primo Food Jewelry Market, inaugurato lo scorso 9 giugno a Roma presso la Coin Excelsior.

Questa start-up italiana, con alle spalle 125 anni di tradizione nella Gioielleria, prende vita da quelli che sono i tre concetti fondamentali che riassumono al meglio l’Italia, le cosidette “3B” del made in Italy: “il Bello, il Buono e il Ben fatto”.

L’idea di questo brand è proprio quella di decontestualizzare le tradizioni locali e rivisitarle in chiave diversa, valorizzando l’immagine dell’Italia, a partire dalle nostre eccellenze locali. I Gioielli Dop portano con sé l’ heritage culturale e materiale italiano, e lo scopo è proprio quello di mettere in evidenza le produzioni alimentari d’eccellenza puntando tutto sulla bellezza, la cultura, la gastronomia e il fascino del territorio locale.

Tutti i gioielli sono disegnati, prodotti e smaltati a mano in Italia, secondo la tradizione artigianale, da maestri orafi toscani. Protagonista, il colore: una delle componenti del gusto di questi gioielli.

Per ogni regione italiana è stata creata appositamente una collezione di ciondoli in argento che andranno a comporre sia bracciali, che mono-orecchini, collane e gemelli da uomo. Si va dalla sfogliatella napoletana al corallo sardo, per poi arrivare alla michetta milanese fino all’emblema della cucina italiana: la pasta.

Ecco come il fashion diventa un food fashion dal sapore irresistibile.

 

Credits Immagini: Official Website 

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/dop-il-made-in-italy-fatto-a-gioiello/

Autore dell'articolo: Stefania Andolfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *