dICTIONARY PROJECT®: la Collezione SS 2017

dICTIONARY fa pensare alle parole e ai loro significati, ma rappresenta anche un nuovo progetto creativo nel mondo della Moda, dove le parole saranno impresse sui capi d’abbigliamento.

Il brand in questione è dICTIONARY project®: un viaggio alla scoperta del mondo, delle cose belle e curiose e delle parole che lo descrivono, viste dagli occhi di Andrea Manzoni, giovane creativo e fondatore del brand, che sarà inoltre presente al Pitti Immagine Uomo 90.

La particolarità di ogni capo è la stampa del significato di ciascuna parola in relazione all’immagine rappresentata o della patch applicata, per ciascuna collezione che di fatto ha un mood ben allineato. Prodotti basici e puliti che danno risalto alle parole che, in maniera molto semplice ma studiata, descrivono ciò che si andrà ad indossare.

La nuova collezione SS17 dICTIONARY project® sceglie di esplorare l’affascinante mondo marino e i suoi fondali. I colori e gli animali del mare animano i capi conferendo al prodotto un’identità ben precisa, molto contemporanea, a metà tra il pop e l’aspetto più cool dell’urban-style.

La collezione “in fondo al mar” è composta da 8 soggetti : Orca, Delfino, Granchio, Ippocampo, Medusa, Ostrica, Stella Marina e Polpo, riportati su felpe e t-shirt tutti rigorosamente in versione NO gender, come la moda contemporanea ed internazionale esige, e interamente prodotto in cotone 100% biologico per il rispetto della natura, dell’ambiente e degli amici animali.

Una piccola capsule di canottiere è invece pensata solo per la donna, dal fit più slim e femminile. La Felpa è senza cappuccio, taglio RAGLAN e realizzata in 100% cotone pettinato biologico e completata dal ricamo in punto spugna.

La stampa delle t-shirt avviene in digitale, per una definizione alta del colore ed una resa impeccabile.

 

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/dictionary-project-collezione-ss-2017/

Autore dell'articolo: Maria Grazia Pitrelli

Fashion Collaborator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *