Dalla contaminazione tra architettura, arte e design nasce CHROMOPHOBIA

Chromophobia è il percorso espositivo, curato dall’architetto Aldo Parisotto. In collaborazione con le gallerie d’arte Studio La Città, Galleria de Foscherari e Galleria Africa Curio la mostra nasce dalla contaminazione tra architettura, arte e design declinando il tema della monocromaticità.

Spaziando in tre ambienti – bianco, nero e rosso – si alternano accostamenti e contrapposizioni tra i manufatti di design tessile disegnati da Faye Toogood, Daniele Lora e Parisotto+Formenton realizzati con metodi artigianali da cc-tapis, esemplari di arte tribale del Gabon centrale e una selezione di opere di Herbert Hamak, David Simpson, Luigi Carboni, Claudio Parmeggiani, Marcello Jori, Arthur Duff e Mats Bergquist.

Il tono cromatico unico, dominante nei singoli ambienti, incontra materiali differenti – filati, legno resina, tela, carta – e crea effetti inediti di monocromatismo-polimaterico, proponendo un percorso basato sul contrasto e la contaminazione che è parte fondamentale dell’approccio estetico e della poetica progettuale del curatore.

CHROMOPHOBIA sarà aperta al pubblico dal 6 al 27 ottobre, dalle 10 alle 18.

Credits Immagini: Courtesy of Press Office

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/dalla-contaminazione-tra-architettura-arte-e-design-nasce-chromophobia/

Autore dell'articolo: Rossella Alfani

Vice Editor TheAuburnGirl. Correspondent from Milan