Consigli per Halloween: quando la paura è una questione di stile

Cosa c’è di più stylish di un Halloween party? E cosa c’è di meglio di allestirlo in casa propria con originalità e un tocco chic?

Abbandonata l’idea del costume che ricorda i film splatter degli anni ottanta, e delle decorazioni da buttare il giorno dell’after party, la nuova tendenza è quella di organizzare feste destinate a lasciare il segno, non solo tra i partecipanti. Varie sono infatti le proposte di accessori, per la casa e per la persona, che pur essendo a tema, si adattano benissimo a tutto il periodo dell’anno.

E allora ci si può sbizzarrire dando un tocco noir alla casa con stampe di croci, gufi e gatti neri, piatti e stoviglie in total black, un evergreen simbolo di eleganza. Un’ottima idea, per dare alla casa un tocco unico, è quella di affidarsi, nella tappezzeria, alle stampe etniche, per ricreare l’abitazione di una strega postmoderna, un po’ gitana, svecchiandola dall’immagine medievale che la lega alla stamberga e al cappello a punta.

E proprio per uscire dal cliché, anche nell’abbigliamento si può osare puntando allo chic, magari molto urban e poco shabby.

Il look perfetto per un Halloween party può partire dal classico total black arricchito con accessori color zucca, stivaletti, come quelli di Susana Traca con tanto di frange o un paio di orecchini chandelier, come quelli bicolor proposti da Tootally. L’alternativa può essere un abito con pizzo e rouges, come quello proposto da Asos, elegante e riutilizzabile in qualsiasi occasione glam, oppure una gonna in tulle da abbinare con qualsiasi camicetta o top o t-shirt nera che si abbia in casa, come quella di New Look.

Insomma, se volte invitare amici, per un Halloween Party a prova di strega, ricordate che il tocco della vostra bacchetta dovrà essere di stile.

 

Elisa Ricci

Credits Immgini: Courtesy of Press Offices, Vogue UK

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/consigli-per-halloween/

Autore dell'articolo: Elisa Ricci

Lifestyle Editor, Fashion Collaborator