Chiara Biasi per L’Oreal Professionel Smartbond

Prende ufficialmente oggi il via la Milano Fashion Week, settimana ad alto tasso di glamour, e non solo in fatto in look.

L’Oreal Professionel ha deciso di rifare l’hair style ad una tra le più note influencer italiane, Chiara Biasi. Proprio durante la settimana della moda, L’Oréal Professionnel collaborerà con la Biasi per due cambi di look, utilizzando una nuova tecnologia L’Oreal: la sua chioma scura sarà trasformata due volte nei prossimi mesi grazie al lavoro di un Colorista Certificato L’Oréal Professionnel, e il tutto sarà possibile grazie a Smartbond.

Ma cosa è Smartbond? Questo nuovo prodotto professionale si aggiunge alla colorazione e alla decolorazioni e dona alle donne la libertà di cambiare come, quando e tutte le volte che vogliono senza dover temere per la salute dei propri capelli. La decolorazione, si sa, rende estremamente sensibile il capello, la struttura del cuoio capillare e la sua base; esistono varie tipologie di legami capillari (forti e deboli), che contribuiscono al mantenimento della coesione della struttura del capello.

Smartbond permette di preservare questi legami e contribuisce a rinforzare la fibra capillare grazie ai componenti smart della sua formula, come l’acido maleico.  Tre sono gli step per utilizzare Smartbond: l’additivo da aggiungere alla tintura e lo shampoo da applicare successivamente. Entrambe queste due fasi sono ad uso esclusivo del parrucchiere, mentre la terza è possibile seguirla a casa.

Grazie all’ausilio di Grazia Cassanelli, la Colorista Certificata L’Oréal Professionnel che la segue in questa avventura, la Biasi ha optato per  un fuxia grintoso, freddo, che ben si sposa con i suoi capelli scuri.

Per scoprire come, non perdete di scoprire la Gallery.

 

Cristina Izzo

Credits Immagini: Courtesy Of Press Office

Share

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *