L’antico Egitto secondo Chanel Metiers d’Art Paris-NewYork

Si dice che la moda vada veloce, che sia diventata usa e getta, che non esistano più i couturier, che c’è bisogno di cambiamento, che persino l’ultima collezione pret-a-porter di Chanel sia stata bella ma non incredibile. Forse, alcuni di questi rumors sono aggiunti alle orecchie di Karl Lagerfeld, che per riscattarsi ha puntato tutto sulla collezione Métiers d’Art Paris-NewYork 2018/19, collezione/evento che celebra la manifattura, il lavoro e la maestria di tantissime eccellenze artigiane. 

Quest’anno si è volata a New York, città cara a Madeimoiselle Coco, e con ben 85 look, tra le sale del padiglione egizio del Metropolitan Museum , Lagerfeld ha portato in passerella un capolavoro di grafismi e geometrie dal sapore Art Deco: gonne, completi in tweed, pantaloni e giacche dove nessun ricamo è lasciato al caso ed ognuno di essi svela tutta la sua preziosità. Le celebs accorse, molte delle quali fan e volti di Chanel, come Penelope Cruz, Margot Robbie e Julianne Moore per citarne alcune, sono state testimoni, tra geroglifici e opulenza, tra misticismo e realtà urbana, di tutta la potenza di Chanel. 

E se qualcuno ha pensato che il sole tramontasse sull’estro di Karl Lagerfeld, beh, dovrà ricredersi. Kaiser Karl ha ancora molto da dire.

Credits Immagini: Amica IT

Share
Facebook
Facebook
Instagram
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Google+
Google+
http://www.theauburngirl.com/chanel-metiers-dart-paris-newyork-2018/

Immagini collegate:

Autore dell'articolo: Cristina Izzo

Editor in Chief of TheAuburnGirl. Former Fashion Editor of Quotidianomime.com